Salta al contenuto principale
Lotta allo spreco alimentare

Lotta allo spreco alimentare

Trasformare lo spreco in una opportunità e ridare valore ai prodotti in eccedenza, a partire dal cibo. Recuperare significa dare nuova vita a beni assolutamente utilizzabili, e questo ha un impatto ambientale, economico e sociale, a partire dal contrasto alla povertà.
La legge Gadda (legge n.166/16) e la legge regionale L.r n. 12 del 23/06/2015 forniscono il quadro normativo su tutto ciò che riguarda la donazione di beni in materia di fiscalità, rispetto delle prassi igienico-sanitarie, responsabilità civile. In sintesi, chiarisce chi può fare cosa, e con quale responsabilità.
Il nostro Centro di servizio insieme agli altri Centri piemontesi ha sottoscritto un Protocollo di collaborazione con la Regione Piemonte con la finalità di progettare interventi di sostegno a favore delle realtà organizzate che operano fattivamente nel settore del recupero e ridistribuzione di generi alimentari e non.
Il Protocollo vuole, attraverso un'azione mirata dei Centri, ampliare la cultura del consumo consapevole dei beni (alimentari e non) e trasformare lo spreco in opportunità per i cittadini in stato di bisogno.
In tale ottica proporremo, da qui alla fine del 2019, momenti di incontro, approfondimento e formazione sui due territori di nostra competenza.
Si è svolto a Verbania, lo scorso 4 ottobre, il primo fra questi appuntamenti, 'Spreco poco ... spreco bene' (scarica il programma), una formazione dedicata ad associazioni che sul territorio praticano l'antispreco

ve

Si sono svolti lunedì 21 Ottobre, a Novara, i primi due appuntamenti, rivolti alla cittadinanza ed inseriti nel ricco programma della settimana del sociale di Confartigianato (Scarica il depliant degli eventi anti spreco su Novara)

novara

La Tavola Rotonda 'So.S: il sociale per la salute' ha visto la partecipazione di una sessantina di persone. Ospiti e contributi importanti hanno permesso al pubblico presente in sala di vivere un momento di approfondimento a tutto tondo su una tematica complessa che ci vede tutti coinvolti.

sos

Rappresentanti delle istituzioni, realtà associative, enti privati e professionisti del settore, si sono confrontati sulla normativa, la sua attuazione, la sua ricchezza da un punto di vista culturale.
La legge Gadda ha rappresentato il punto di avvio di una discussione più ampia e molto articolata che ha permesso di riflettere su temi quali le nuove povertà, la cultura del dono, la costruzione di un welfare generativo.
Al centro, come ci è consueto, il ruolo e la missione di un mondo del volontariato capace di cambiare per rispondere a nuove problematiche, di costruire reti per far fronte ai bisogni delle fasce più deboli della popolazione, di interpretare le richieste delle persone cercando di non portare via loro dignità e, al contempo, di restituire diritti che spesso vengono negati.
Davvero notevoli le testimonianze, i progetti, le buone prassi che sono state condivise dai protagonisti durante l'incontro.
Particolare nota per il buffet, parte integrante del momento seminariale, che ha visto protagonisti il ristorante novarese Opificio e Scarto, locale di Bologna a impatto zero.
Il piccolo rinfresco offerto ai partecipanti è stato realizzato utilizzando scarti alimentari trattati. Un'esperienza significativa che fa parte di un progetto imprenditoriale di due realtà giovani e attente non solo alla qualità dei prodotti ma anche all'ambiente.

op

La sera, presso il Cinema Araldo, un secondo, non meno significativo momento di informazione e cultura con la proiezione del film documentario 'Just eat it' (Consulta la scheda del film 'Just eat it')
Giovedì 24 ottobre, il terzo e ultimo momento, 'Spreco e salute' dedicato a realtà associative che praticano anti spreco e a ditte interessate a conoscere gli sgravi fiscali in materia di recupero di eccedenze (scarica programma). 
Un momento di confronto e di informazione che ha visto la partecipazione anche di un buon numero di realtà imprenditoriali del territorio.
In allegato il materiale che alcuni dei relatori ci hanno lasciato da divulgare.

form


MATERIALI DELLA TAVOLA ROTONDA 'SO.S: IL SOCIALE PER LA SALUTE'
Video Onorevole Gadda su legge 166/2016
Contributo inviato al CST da Assessore Caucino
Editoriale Carlo Teruzzi (Presidente CST)
Mostra nel nostro piatto (Comune di Novara)
Riduzione spreco e TMC, data di scadenza - slides Anna Ferraris
Le nuove generazioni come risorse essenziale per la sostenibilità - slides Veronica Bosi (ASSA)

MATERIALI DELL'INCONTRO FORMATIVO 'SPRECO E SALUTE'
Recupero alimentare e contrasto alla povertà - slides Anna Ferraris
I vantaggi fiscali per chi dona - slides Federico Moine

Circolare agevolazioni per le imprese




 

Condividi