Salta al contenuto principale
banca tempo oleggio

Immigrati e volontariato: 10 casi di successo in Italia, 1 in provincia di Novara

La ricerca “Volontari inattesi”, promossa da CSVnet e realizzata dal Centro studi Medì, e presentata il 22 giugno in diretta streaming, oltre alla descrizione quantitativa e qualitativa dell’impegno volontario degli stranieri in Italia, offre anche una panoramica di 10 “buone prassi territoriali”, una mappatura che tratteggia le principali caratteristiche dei rapporti tra i volontari di origine straniera e le realtà associative, attraverso successi e criticità superate.

Fra le realtà portate a esempio compare anche la Banca del Tempo di Oleggio.
Nata nel 1996 grazie a un gruppo di donne mosse dalla necessità di spartirsi la cura dei figli. In questo caso l’apertura alle persone di origine straniera è stata fisiologica e ha semplicemente coinciso con l’arrivo delle famiglie dal Senegal, dal Marocco, dall’Egitto. Oggi la Banca del tempo rivolge molti dei suoi servizi ai richiedenti asilo, i quali, indirizzati qui direttamente dal Comune, restituiscono il tempo loro dedicato mettendo a disposizione il proprio, aiutando gli anziani, facendo lavori di riparazione, o offrendo qualsiasi altro servizio utile.

Leggi chi sono gli altri 9 casi di successo

Condividi