Salta al contenuto principale
Un gioco da ragazzi?

Un gioco da ragazzi?

Un gioco da ragazzi?
Quando i ragazzi si mettono in gioco contro la ludopatia

Presentati i prodotti di grafica e di comunicazione multimediale realizzati dagli studenti del Liceo Classico Linguistico ‘Carlo Alberto’, Istituto di Istruzione Superiore ‘Pier Luigi Nervi’ e EnAIP - Ente nazionale Acli Istruzione Professionale Novara, nell’ambito del progetto ‘Un gioco da ragazzi’.

 

un gioco da ragazzi



Percorso di peer education finalizzato al contrasto del gioco d’azzardo e alla diffusione della ludopatia fra i giovani, realizzato in partenariato con ASL NO, Dipartimento patologia delle dipendenze, Ambulatorio per il gioco d’azzardo patologico, sede di Trecate e Comitato ‘Mettiamo in Gioco’ di Novara.

Il progetto, proposto dall'associazione Legambiente, ha partecipato, nell’anno 2017, al bando Scuola Volontariato del CST Novara e VCO risultando primo classificato.

La presentazione è avvenuta durante la conferenza stampa presso l’Enaip di Novara, lo scorso 15 aprile.


On line il sito dedicato al progetto www.ungiocodaragazzi.it contenente tutti i contenuti multimediali  (video - fumetti) nonché un’utile sezione documentaristica dedicata al fenomeno della ludopatia.

Il video è risultato vincitore del concorso Cultura della legalità e dell’uso responsabile del denaro indetto dall’Osservatorio regionale sui fenomeni di usura estorsione e sovraindebitamento.


 

un gioco da ragazzi



Marzia Demarchi, per Legambiente, ha introdotto le finalità del progetto e le attività realizzate, sottolineando che da settembre i pannelli della campagna saranno a disposizione di tutte le scuole per una mostra itinerante.

Daniele Giaime, il Vice Presidente del nostro Centro, ha assicurato ulteriore sostegno al progetto dimostrando grande soddisfazione per i risultati raggiunti. 'E' solo l’inizio di un percorso di crescita civile e umana di questi ragazzi e di tutti quelli che saranno coinvolti e sensibilizzati'. Il CST sarà certamente in prima linea per favorire la diffusione della mostra sul territorio.

Per le scuole sono intervenuti:

Barbara Bolchini, Direttrice di EnAIP Novara: 'Questo progetto ha dato modo ai nostri ragazzi di mettersi alla prova, sia a livello umano che professionale, è stata una grande opportunità'

Sergio Botta, Dirigente Scolastico del Liceo 'Carlo Alberto': 'Il gioco è un’illusione di cambiare vita, invece i ragazzi devono avere reali opportunità di cambiare vita. Istruzione e formazione devono dare competenze ma anche insegnare a vivere. E' quello che abbiamo fatto con questo progetto'

Milù Allegra, docente dell’Istituto 'Nervi': 'dobbiamo lavorare insieme ai ragazzi e collaborare tra scuole. Il valore di questo progetto sta anche in questo, nella sinergia creata tra un liceo, un istituto tecnico e un professionale, valorizzando le capacità di ciascuno'.
 

Grande soddisfazione è stata espressa anche da Domenico Rossi, Consigliere della Regione Piemonte: 'Voglio ringraziare gli studenti per il bel progetto realizzato. È importante che i ragazzi riflettano su questo tema, ancora di più che ne parlino e si confrontino utilizzando linguaggi e strumenti che sentono più vicini a loro. I video, i fumetti e il sito internet, infatti, saranno al centro di un percorso di peer education'. 

 www.ungiocodaragazzi.it

 

Condividi