Salta al contenuto principale
Campagna di lotta allo spreco. Il Tetrapack

Non mi sottovalutare, vedrai di cosa sono capace

I centri di servizio del Piemonte stanno realizzando una campagna di sensibilizzazione sullo spreco e sul consumo critico che è incentrata sul concetto di valorizzare oggetti, alimenti o prodotti che apparentemente sono alla fine della vita utile, o non più commestibili, ma che in realtà possono essere riutilizzati, riparati o riciclati, o donati, in un’ottica di riduzione dello spreco e sostegno a chi ha bisogno.
La seconda storia di riuso e riutilizzo di materiali: il Tetrapak.
Il Tetrapak è un materiale molto utilizzato, in particolare nell’industria alimentare, ma ha da sempre presentato una difficoltà nel suo trattamento, essendo composto da più materiali.

tetra

Le confezioni di latte o di succhi di frutta sono trasformate in tessuto ecologico, cioè fazzoletti, carta da cucina, carta igienica. Il riciclo, il recupero dei materiali, non conosce limiti. La parte cellulosica dei cartoni di latte è riconvertita in gigantesche bobine che poi, asciugata e rilavorata, diventerà carta con diverse grammature, differenti strati di veli e lavorazioni. A seconda della destinazione d’uso: sarà soffice se diventerà un fazzoletto, goffrata e particolarmente assorbente se verrà trasformata in carta da cucina.
L’EcoAllene è un materiale nuovo, ricavato dal riciclo dei cosiddetti 'rifiuti poliaccoppiati', ovvero composti da materiale plastico e metallico, quello che noi comunemente chiamiamo appunto Tetrapak.L’innovazione alla base di questo processo è la creazione di un nuovo materiale plastico, l’EcoAllene, che presenta numerose varietà di utilizzi, evitando che la materia prima iniziale vada a finire in discarica o in un impianto di incenerimento.

ecoallene

Partendo, quindi, da un rifiuto a elevato impatto ambientale, le nuove tecnologe si propongono di realizzare un nuovo materiale amico dell’ambiente, che consente così di dare una nuova a vita a qualcosa che, altrimenti, dovremmo smaltire, non senza difficoltà.Inoltre, e non è poco, l’EcoAllene può essere riciclato all’infinito, ed è colorabile, a differenza di altre plastiche miste, grazie alla presenza di alluminio.
L’EcoAllene può essere impiegato in vari modi:

  • produzione di suole e tacchi per calzature;
  • produzione di scope e oggettistica per la casa;
  • camminamenti da giardino;
  • orologi e vasi;
  • impugnature di utensili;
  • giocattoli;
  • film e lastre termotrasformate;
  • oggetti di stile, da indossare o di uso quotidiano: portapenne, portachiavi, montature degli occhiali, ecc.;
  • produzione di elementi strutturali per piccoli mobili;
  • autobloccanti da giardino.
     

Approfondimenti:
Riciclo creativo per il Tetrapak
FAQ Assa sul Tetrapak

Il CST contro lo spreco:
Le plastiche dure
Il riciclo delle stoffe
Le iniziative di lotta allo spreco organizzate dal CST sui territori

 


 

Condividi