Salta al contenuto principale
Io dono così – Giovani che cambiano il mondo

Io dono così – Giovani che cambiano il mondo

Basta avere tra i 18 e i 30 anni, un’esperienza forte di partecipazione civica all’attivo e candidarsi online per essere tra i 500 protagonisti di 'Io dono così - Giovani che cambiano il mondo' la manifestazione in programma a Bergamo il prossimo 8 e 9 ottobre e che radunerà ragazze e ragazzi da tutta Italia per condividere e raccontare le loro storie di impegno, comporre una sorta di 'catalogo delle esperienze di dono' e scrivere dieci lettere all'Europa.

L’iniziativa è una delle più importanti dell'anno di Bergamo Capitale Italiana del Volontariato, il riconoscimento che CSVnet, l'associazione nazionale dei Centri di servizio per il volontariato, ha assegnato con il patrocinio di Anci alla città lombarda per il grande impegno dei volontari nel corso della pandemia.
Obiettivo della manifestazione, promossa da CSVnet, Csv Bergamo e i numerosi partner della Capitale Italiana del volontariato, è quello di dare voce alle tante esperienze di dono e volontariato che i giovani realizzano in tutta Italia contribuendo a cambiare le realtà in cui abitano.
Non a caso l’iniziativa rientra nel calendario di proposte che l’Istituto Italiano della Donazione sta allestendo per il Giorno del Dono del 4 ottobre. Sono dieci sono i temi su cui si confronteranno: ambiente e vita sulla terra, giustizia e legalità, parità e identità di genere, pace e geopolitica, salute e benessere, investire sul territorio, cultura, cittadinanza e partecipazione, scelte e opportunità, esperienza del dono.
I giovani avranno l'opportunità di trasformare ciò che avranno raccontato nella loro scheda d’iscrizione in mini - sceneggiature da 2-3 minuti l’una che saranno la base dalla quale i partecipanti realizzeranno selfie-video per raccontare la propria storia di volontariato. I video saranno caricati su una playlist di YouTube dedicata. Ma non è finita qui: ad ottobre Bergamo si trasformerà in un grande teatro dove i/le giovani daranno voce al movimento delle 'cose che capitano', al futuro che già stanno costruendo insieme attraverso momenti collettivi fatti di incontri, dialoghi, laboratori, convegni, prodotti artistico-culturali realizzati in forma partecipativa.
Previsto anche un convegno finale aperto nel corso del quale i giovani presenteranno le 10 lettere all'Europa.

Per candidarsi è necessario compilare il form online entro il 30 giugno e i costi di vitto, alloggio e viaggio di ognuno saranno sostenuti dall'organizzazione di Bergamo Capitale. I partecipanti saranno accompagnati da un operatore del CST.

Per ulteriori informazioni:
Dania Bacchetta 
info.omegna-verbania@ciesseti.eu
tel. 348 9315865

Condividi