Salta al contenuto principale

Continuano i Death Cafè con Angeli dell’Hospice

Continuano i Death Cafè con Angeli dell’Hospice

 

Angeli dell'Hospice VCO odv opera a Verbania con lo scopo di sostenere le Cure Palliative nel Verbano Cusio Ossola. Con i propri volontari opera all'interno dell'Hospice San Rocco di Verbania con assistenza a malati e famigliari. Si avvale anche di psicologi a supporto sia dell'attività di volontariato che di pazienti e parenti. Inoltre promuove la domiciliarità delle cure palliative ed è impegnata in iniziative di sensibilizzazione sul tema. Lo scorso anno ha partecipato a un importante progetto Interreg dove, tra le altre cose, si è occupata di promuovere i death cafè che, in modo un pò inaspettato, hanno riscosso una grande partecipazione da parte dei cittadini. Si tratta di momenti di confronto, in un clima informale, di riflessione condivisa, sensibilizzazione e formazione per acquisire consapevolezza e porsi interrogativi sul tema vita e morte. Momenti preziosi per affrontare collettivamente paure e turbamenti riguardanti il senso dell’esistenza e la sua conclusione senza tabù. Inizialmente realizzati nell'ambito e con il contributo del Progetto Interreg Pallium, l'associazione ha deciso di portare avanti questa esperienza proprio per il riscontro positivo che ha raccolto.

death cafèI death cafè - afferma la Presidente Silvana Ferrari - stanno diventando uno spazio prezioso per trovarsi e ritrovarsi e quindi abbiamo deciso di investire in questa  direzione. Il bisogno di incontrarsi e confrontarsi su temi delicati, emerso durante progetto Pallium, continua a confermarsi come necessità intergenerazionale. Il primo appuntamento tenuto a inizio marzo ha registrato il tutto esaurito già parecchi giorni prima, segno di quanto questa iniziativa risponda a un bisogno delle persone”. Gli incontri sono moderati da Francesca Oliva, psicologa, formatrice e supervisore di operator e volontari dell’Hospice San Rocco: “negli incontri si parla di morte e di morire, condividendo idee ed esperienze sulle nostre perdite, sul senso che pensare alla finitudine nostra e altrui dà alle nostre vite e alle nostre decisioni, e in generale si parla molto di vita e di decisioni da prendere e da praticare. Uno spazio di conversazione umano e profondo, in cui le persone si ascoltano con rispetto e condividono con generosità. Un grande privilegio per me facilitare incontri come questi!" 

Prossimo appuntamento il 12 aprile a casa Don Gianni a Domodossola. Per maggiori info e iscrizioni: pallium@cooplabitta.it 

 

 

 

Condividi